Dove si va per le vacanze di Pasqua? Sono tantissime le mete papabili, ma perché scegliere sempre la solita classica spiaggia dei Caraibi dove rosolarsi ben bene al sole, o una città d’arte? E se invece si facesse un giro delle più belle mete d’Europa? Molti giovani scelgono questa modalità di viaggio, magari optando per i mezzi pubblici, come per esempio il treno, ma chi lo ha detto che un viaggio attraverso il vecchio continente sia esclusivamente prerogativa dei giovani? Basta solo organizzarsi. Il mezzo di trasporto ideale? Ovviamente una roulotte o un camper, ma anche un’auto spaziosa può servire per un viaggio per l’Europa.

Dalle Alpi in poi

Una volta lasciate le Alpi alle spalle una meta da prendere certamente in considerazione è Vienna. La capitale della musica, ricca di fascino e di cultura, è una tappa obbligata a qualsiasi età. Le strade sono ordinate e ben percorribili, con facili indicazioni. Se si viaggia con l’auto non vi sono problemi di sorta a entrare in città, badando solamente alle zone a traffico limitato del centro, ma basterà lasciare la macchina in uno dei tanti parcheggi e spostarsi con l’u-bahn, la metropolitana che copre in modo capillare tutta la città. Per chi volesse aggiungere una destinazione in più, si potrebbe anche considerare la Croazia come prima meta e proseguire poi vero Vienna.

Dall’Austria due opzioni: Repubblica Ceca o Germania. Nel secondo caso un salto a Berlino val ben la pena. Da qui all’Olanda è un passo. Il paese dei tulipani e dei mulini a vento non è solo uno spettacolo dal punto di vista estetico, ma è anche tutto da scoprire e per tradizioni e cultura. E del resto, una volta in città non si può prescindere da una passeggiata nel quartiere a luci rosse, un salto al museo delle cere e, per chi non si impressiona facilmente, a casa di Anna Frank.

Belgio e Parigi all’insegna del romanticismo

Se il romanticismo scandisce le ore della vostra vita la meta da non dimenticare è il Belgio con i suoi borghi storici di Bruge e Gant. Due piccoli paesi dall’aria sorniona di una bellezza e di un fascino di altri tempi, anche sotto la pioggia, come è facile vederli. Qui sembra che il tempo si sia fermato e l’aria che si respira è quella delle dame e dei cavalieri. Dal Belgio si procede verso la Francia, e qui ci si può far guidare dai propri desideri, ma in ogni caso si consiglia di non perdere l’occasione di visitare la celeberrima Parigi, magari anche solo per fare una corsa sulla torre Eiffel e vedere tutta la città da una prospettiva privilegiata.

Barcellona solo andata

Dalla Francia basta valicare i Pirenei per proiettasi in un mondo sospeso tra modernità e tradizione. Un salto a Madrid ma anche nella famosa città catalana. Barcellona ti accoglie sempre con quella sua allegria atavica e ti invita a scoprire i suoi carruggi nel Barrio Gotico. Prima di andare via si deve per lo meno passar accanto alla Sagrada Familia, se non altro per vedere a che punto sono i lavori. Da Barcellona si può anche scegliere un viaggio  di sola andata: il traghetto per la Sardegna, magari poi si riesce a fare un saltino anche in Corsica prima di ritornare sul continente.

Unica raccomandazione, fare tutti icontrolli alla propria auto prima di partire oppure optare per l’acquisto di un usato sicuro, magari proprio un camper. Suggerimenti sull’usato su certificauto.it.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *